In ricordo di Piergiacomo Guala, uno stimolo per la vitalità culturale del nostro territorio.

In ricordo di Piergiacomo Guala, uno stimolo per la vitalità culturale del nostro territorio.

A poco più di un anno dalla scomparsa di Giorgio Guala, un’altra parte della storia di Cultura e Sviluppo e di Fondazione SociAL se n’è andata.

E’ mancato Piergiacomo Guala, da sempre uno stimolo alla vitalità, anche culturale, del nostro territorio. Piergiacomo è stato moltissime cose, diverse e positive, qui cerchiamo di sintetizzare quelle che sono a noi più vicine.

Nel 1995, grazie a Piergiacomo e ai suoi fratelli Roberto e Giorgio, nasce l’Associazione Cultura e Sviluppo con lo scopo di contribuire alla crescita civico-culturale e allo sviluppo della società alessandrina. L’attività culturale è destinata a coinvolgere un’ampia platea di cittadini interessati a capire un mondo in continua evoluzione, grazie all’intervento di esperti di fama nazionale e internazionale che affrontano temi di carattere economico, giuridico, socio-politico, scientifico ed etico-filosofico, con una particolare attenzione all’attualità. L’impegno è da subito rivolto anche ai giovani con corsi e attività finalizzate a costruirsi un futuro migliore e, non meno importante, fare nuove amicizie con i coetanei. Dal 2003 l’associazione ha sede in piazza De André, in un edificio, oggetto di un recupero e di una totale ristrutturazione di una fabbrica di prodotti chimici, che con la sua sala conferenze è diventato un punto di riferimento culturale per la città.


Nel 2013, per iniziativa delle società che fanno capo alla famiglia Guala, nasce la Fondazione SociAL con lo scopo di impiegare una parte dei proventi generati dalle società per sostenere iniziative di promozione culturale e di assistenza sociale. Piergiacomo è stato fondamentale nello stimolare l’attenzione della Fondazione rispetto alle attività culturali, artistiche e musicali.


L’impegno in ambito culturale e formativo di Piergiacomo non si ferma qui. Grazie alla sua visione, nel 1992 prendono il via ad Alessandria i corsi di Ingegneria Meccanica e Ingegneria Elettrica del Politecnico di Torino. Nel 1997 si inizia a progettare un master post-laurea in Plasturgia. Nel 1999 viene presentato il nuovo diploma di laurea in Ingegneria delle Materie Plastiche, un percorso formativo unico in Italia. Nel 2010 si avvia il Master in Ingegneria delle Materie Plastiche.

Nel 1997, su iniziativa dei gruppi industriali Guala, Mossi & Ghisolfi, Bayer e Montel, nasce il consorzio Proplast per la promozione della cultura delle materie plastiche e la formazione di personale di elevata qualificazione. Il consorzio è presieduto per anni dallo stesso Piegiacomo Guala.

Nel 2002 il Politecnico di Torino conferisce a Piergiacomo Guala la laurea ad honorem in Ingegneria Meccanica.

Piergiacomo ha sempre guardato con attenzione anche ai beni culturali. Nel 1992 ha sponsorizzato il restauro del dipinto “Il transito della vergine” di Guglielmo Caccia, detto il Moncalvo, di proprietà della Cattedrale di Alessandria. Nel 1997 sponsorizza una guida ai beni artistici della città di Alessandria a cui sono seguite altre pubblicazioni in ambito artistico e architettonico. Da un’idea di Piergiacomo Guala, nel 1997 nasce la Consulta
per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali
dell’Alessandrino che opera in stretto contatto con tutte le istituzioni locali e nazionali coinvolte nella conservazione e nella valorizzazione del patrimonio artistico. La passione per l’arte, per la musica in particolare, di Piergiacomo Guala, dal 2011 al 2014 l’ha portato anche ad essere presidente del Conservatorio musicale Vivaldi di Alessandria.

Lo ricorderemo sempre come una persona dalla visione “alta” sulle cose ma, al contempo e grazie allo studio e l’approfondimento, capace di una straordinaria concretezza. Sono caratteristiche di Piergiacomo alle quali continueremo ad ispirarci, convinti che siano alla base anche del lavoro culturale che svolgiamo quotidianamente.

Lo staff di Cultura e Sviluppo
Lo staff di Fondazione SociAL

Dal progetto “Effe :Donne per le Donne” via al 3° corso per Baby-Sitter

Dal progetto “Effe :Donne per le Donne” via al 3° corso per Baby-Sitter

Un’opportunità di formazione per chi ama lavorare con i bambini
e vuole essere qualificato al meglio per farlo

Sono aperte le iscrizioni per il percorso di formazione per babysitter con docenti esperti a cura dell’associazione Don Angelo Campora odv e dell’Aps Colibrì.


La formazione prevede 6 incontri di 3 ore il sabato mattina e si terrà dal 4 maggio all’8 giugno 2024, mentre nel mese di luglio si svolgeranno le 16 ore di tirocinio presso servizi socio-educativi del territorio. La partecipazione prevede una quota di iscrizione di € 20, un attestato finale (al raggiungimento dell’80% della frequenza e del superamento della prova finale) e l’istituzione dell’Albo presso siti istituzionali, che agevolerà l’incontro tra le figure qualificate e le famiglie interessate.


La formazione sarà orientata su vari temi: aspettative e motivazioni; sviluppo psicofisico del bambino nella fascia d’età 0-6 anni; gioco e tecniche di animazione; outdoor education; alimentazione, igiene, primo soccorso pediatrico; prevenzione degli infortuni e sicurezza domestica; la relazione e la gestione dei conflitti, deontologia professionale. Gli incontri sono tenuti da docenti esperti nelle diverse aree di studio: pedagogista, infermiere professionale, educatore professionale, animatore, educatrici prima infanzia, educatori socio-pedagogici e ambientali, istruttori sportivi.


Il corso si svolgerà ad Alessandria, presso sedi di servizi socio-educativi messi a disposizione dal Comune di Alessandria e dalla CGIL. Per poter accedere al corso è necessario aver raggiunto la maggiore età, avere una buona conoscenza della lingua italiana, essere in possesso di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o corso di formazione professionale in ambito educativo, di cura e sanitario; assenza delle condizioni ostative previste dalla legge sulle disposizioni in materia di lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e la pedopornografia anche a mezzo Internet; idoneità psico-fisica dell’attività da svolgere.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 2/5/24 compilando il modulo allegato da trasmettere alla mail associazionecampora@gmail.com

Per informazioni: tel. 3337855274 dalle ore 11 alle ore 17.


Il modulo di iscrizione è scaricabile dai siti:
www.donangelocampora.it
https://associazionecolibrialessandria.it/
e anche dal sito dell’Informagiovani www.informagiovani.al.it


Il corso per baby sitter rientra nel Progetto “Effe: Donne per le Donne” realizzato con la collaborazione di Aps Colibrì, Comune di Alessandria, Cooperativa Semi di Senape, Cissaca, ASM Costruire Insieme, Associazione Cultura e Sviluppo, Aps Cambalache, Radio Gold, CGIL di Alessandria, SAOMS di Capriata d’Orba, ASLAL-Ser.D.

SWIPE IT UP 2024: avvio della quarta edizione

SWIPE IT UP 2024: avvio della quarta edizione

Credete di non avere opportunità ma vorreste mettervi in gioco?

Sei parte di un’associazione giovanile o un gruppo informale?

Sei residente nelle province di Alessandria e Asti?


Partecipa alla quarta edizione del Bando “Swipe it up – 2024”, promosso da Fondazione SociAL con la collaborazione di Associazione Cultura e Sviluppo!

Da lunedì 12 febbraio 2024 i soggetti ammissibili potranno illustrare sommariamente, utilizzando i form predisposti sul sito, la propria idea progettuale e inviarla all’indirizzo e-mail giovani@fondazionesocial.it, entro e non oltre le ore 18, di sabato 23 marzo 2024.

L’edizione 2024 continua ad assicurare un’attenzione particolare alle iniziative di carattere e interesse giovanile, riconoscendo il loro valore e il ruolo per la crescita del tessuto locale. Si sollecitano, quindi, le associazioni giovanili e i gruppi informali delle province di Asti e Alessandria a proporre progetti che possano interpretare le esigenze di una comunità o dell’intera collettività, conoscere le modalità con cui si soddisfano queste esigenze attraverso azioni concrete, diventare portavoce di queste esigenze per sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica.

Si vuole favorire la diffusione di iniziative di attivismo civico che possano rientrare in uno o più dei seguenti ambiti di intervento, di particolare interesse nell’ambito del prossimo futuro di Fondazione SociAL e Cultura e Sviluppo:

  • Cultura e Arti espressive con idee che vedono al centro la promozione delle arti e della cultura a tutto tondo (arti visive, figurative, espressive, uditive);
  • Educazione e formazione con idee che prevedono un percorso di animazione in collegamento con il mondo scolastico e formativo, valorizzando temi vicini ai giovani e/o potenziando strutture e sistemi ;
  • Sport e Tempo libero con idee che hanno l’obiettivo di valorizzare il mondo delle proposte sportive, indoor e outdoor, con attività ludiche/ricreative, a sistema con le strutture e realtà esistenti;
  • Impresa e lavoro con idee che prevedono lo sviluppo di una cultura imprenditoriale e attitudini imprenditive. Supporto allo sviluppo di start up/imprese giovanili o nuovi percorsi per inserimenti professionali, in sinergia con il territorio.

Questo nuovo orientamento del Bando vuole valorizzare l’impegno e il protagonismo giovanile, al fine di innescare processi virtuosi di cambiamento sui territori delle province di Alessandria e Asti. Creare nuove opportunità per e tra giovani e territorio, inteso come tessuto composto da cittadini, pubblico, privato, terzo settore, vuole essere un’occasione utile a innescare processi partecipativi e trasformativi pensati e gestiti dai giovani per raccogliere, ascoltare e favorire la rinascita di processi di attivismo civico.

Fondazione SociAL, in questa terza edizione, mette a disposizione il valore complessivo di €30.000, parte dei quali investiti nei processi formativi e di co-progettazione con gli under35. I giovani partecipanti potranno presentare progetti con un valore minimo di € 5.000 e un valore massimo di € 10.000. 

Grazie alla collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, oltre al sostegno economico, viene promosso anche un percorso formativo, erogato in modalità mista, per guidare i partecipanti nella presentazione e realizzazione delle proprie idee progettuali.

Il percorso sarà strutturato, infatti, in 3 moduli online asincroni e 3 incontri in presenza con lavori di gruppo.


Per maggiori informazioni circa il Bando e le modalità di partecipazione visitate la pagina dedicata a “Swipe it up”



Fondazione SociAL apre la possibilità al Servizio Civile Universale 2024: aperte le candidature

Fondazione SociAL apre la possibilità al Servizio Civile Universale 2024: aperte le candidature



È ufficialmente aperto il bando Servizio Civile Universale per la selezione di operatori volontari di Fondazione SociAL!

Il Servizio Civile Universale rappresenta per i giovani un’importante occasione di crescita personale e un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva. I giovani volontari, impiegati in progetti finalizzati alla difesa non armata e nonviolenta della Patria, contribuiscono con il loro impegno e la loro partecipazione allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese.

Fondazione SociAL opererà insieme ad Assifero, un’associazione senza fini di lucro che opera sul territorio nazionale e favorisce la creazione di una rete nazionale e internazionale di esperienze di servizio civile.

Tutte le informazioni riguardo la modalità di presentazione della domanda di selezioni sono consultabili nella pagina dedicata al Servizio Civile Universale 2024

Lo scopo del progetto è quello di realizzare azioni che animano la vita sociale, culturale e educativa dei giovani e allo stesso tempo divulgare la conoscenza del Terzo Settore.

Durante l’anno i candidati, insieme al team di Fondazione SociAL, opereranno su più fronti per costruire e rinforzare reti sociali e solidaristiche sul territorio, promuovendone lo sviluppo e valorizzandone le potenzialità, anche sperimentando approcci innovativi. Il pubblico principale su cui lavoreremo sarà quello dei giovani (età 15-29 anni). 

Il progetto ha tre obiettivi specifici:
1. Realizzazione mappatura bisogni giovani e attività dei territori;
2. Realizzazione di una campagna promozionale efficace e strategica che porti a divulgare la conoscenza del mondo del Terzo Settore;
3. Realizzazione di eventi sul territorio per la promozione e partecipazione giovanile alle attività ETS.

La domanda deve essere presentare esclusivamente on-line attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it, entro e non oltre il 15 febbraio 2024 ore 14.00.

Prima di candidarti

Contattaci via mail

Per avere tutte le informazioni sul progetto



Bando Beneficiari 2023: pubblicati gli esiti

Bando Beneficiari 2023: pubblicati gli esiti

La Commissione di SociAL ha concluso l’iter di valutazione: è pubblico l’elenco dei progetti presentati nell’ambito del Bando Beneficiari 2023.

In questa nuova edizione biennale del Bando, misura attraverso la quale Fondazione SociAL sostiene gli Enti del Terzo Settore delle province di Asti e Alessandria, hanno partecipato 40 ETS con progettualità nelle aree dell’educazione e promozione culturale e della prevenzione e contrasto del disagio sociale, con la volontà di valorizzare approcci attenti a vulnerabilità, ecosistemi territoriali e cittadinanza attiva.

Tra le 14 iniziative selezionate dalla Commissione ci sono progetti rivolti alle persone vulnerabili così come non mancano le iniziative dedicate alla sostenibilità, alla cultura e lo sport.

I progetti vincitori saranno co-finanziati da Fondazione SociAL con un contributo totale di circa 360mila euro. 

A garanzia di un monitoraggio costante e un sostegno metodologico all’attuazione dei progetti, la Fondazione mette a disposizione tutor qualificati, che accompagneranno le realtà vincitrici.

L’elenco dei progetti finanziati è consultabile nella pagina dedicata al Bando 2023